Le opere di ripascimento dell’arenile di Grado, fortemente danneggiato dalla violenta ondata di maltempo e dalle mareggiate dell’autunno 2023, sono state portate avanti con tempestività dalla Regione Fvg, salvando la stagione balneare 2024 sull’Isola del Sole. In accordo con il Comune e con i concessionari delle spiagge, è stato tempestivamente approvato, infatti, il progetto di sistemazione di due distinti tratti di litorale erosi: quello della Costa Azzurra e quello della Git (Grado impianti turistici), per quasi 700 mila euro di interventi urgenti, con 38 mila metri cubi di sabbia movimentati. A darne comunicazione è stato l’assessore alla Difesa dell’ambiente del Friuli Venezia Giulia che nel pomeriggio di ieri ha raggiunto Grado, dove ha eseguito alcuni sopralluoghi nelle aree maggiormente colpite dalle violente mareggiate dello scorso autunno.

In particolare, l’esponente dell’Esecutivo ha incontrato il commissario di Grado, tecnici e l’impresa esecutrice dei lavori nella sede del Comune: qui è stato possibile apprezzare le opere – ultimate – di sistemazione di parte della diga danneggiata dalla violenza delle acque, in corrispondenza della terrazza panoramica del palazzo del Municipio. Quindi il sopralluogo sulla spiaggia di Viale del Sole (tratto dello stabilimento Bora Bora) ove le opere di ripascimento sono quasi del tutte ultimate; al centro del sopralluogo, poi, il litorale di Pineta, con macchine operatrici attive per la sistemazione della zona costiera entro pochi giorni. L’assessore alla Difesa dell’ambiente ha apprezzato anche i lavori eseguiti sulla spiaggia della Costa Azzurra – già completati -, che oltre al ripascimento hanno previsto pure un modellamento della parte di spiaggia non in concessione che si sviluppa per una cinquantina di metri in profondità a partire dalla passeggiata.
L’esponente della Giunta regionale ha ricordato che i più di 4 milioni di euro che sono stati stanziati dalla Regione per la località di mare non sono stati destinati unicamente a questi interventi urgenti, ma anche allo studio – in corso – incentrato sul progetto di dragaggio della Fosa e impiegati per la movimentazione del materiale. A questi primi lavori che si stanno ultimando, seguiranno altre opere alla fine della stagione balneare 2024 con ulteriori e rilevanti interventi di ripascimento dell’arenile dell’Isola del Sole.
L’assessore all’Ambiente ha voluto, infine, rassicurare circa i tempi della conclusione delle opere di ripascimento: rispetto a quanto calendarizzato in origine, i cantieri termineranno al massimo tra cinque giorni. L’incognita è rappresentata dalle condizioni meteo che, se permarranno buone, consentiranno il pieno rispetto delle scadenze fissate all’inizio dei lavori. Soddisfazione è stata espressa per essere riusciti a svolgere tutte le opere necessarie in tempo con l’avvio della stagione balneare, che certamente anche per il 2024 si preannuncia di grande qualità.

—^—

In copertina e all’interno alcune immagini dei lavori sulla spiaggia di Grado.

Views: 76

, , , , , , , ,
Similar Posts
Latest Posts from friulivg.it

Lascia un commento