(g.l.) «I Comuni di Tricesimo e Reana del Rojale colpiti dalla violenta grandinata di domenica scorsa rientravano già nella perimetrazione dell’emergenza meteo che ha visto il suo epicentro nel territorio municipale di Mortegliano. Nel complesso e non facile iter che stiamo affrontando in queste ore per avviare le pratiche dei ristori, nelle lunghe giornate di luglio e inizio agosto segnate da eventi meteo avversi, tanto violenti quanto improvvisi, prendiamo in carico anche questa nuova situazione di criticità che ha colpito le comunità della nostra regione». Lo ha sottolineato l’assessore regionale con delega alla Protezione civile del Friuli Venezia Giulia, Riccardo Riccardi, che ieri pomeriggio, nella sede del Municipio di Tricesimo, ha incontrato gli amministratori comunali di Tricesimo – il sindaco Giorgio Baiutti – e di Reana del Rojale – il sindaco facente funzioni Anna Zossi -, assieme al direttore centrale della Protezione civile del Friuli Venezia Giulia, Amedeo Aristei, per fare il punto sui danni causati dalla nuova violentissima ondata di maltempo scatenatasi il pomeriggio del 6 agosto.

L’incontro a Triceismo con Riccardi.

«Vanno distinti, anche in questo caso, i danni riportati alle strutture pubbliche, a quelle private, alle imprese e all’agricoltura – ha spiegato Riccardi, come informa una nota della Regione Fvg -. Raccoglieremo insieme ai Comuni tutti gli elementi necessari per capire se questo nuovo evento meteo avverso possa rientrare nella stima complessiva relativa alla richiesta dell’emergenza nazionale. Premesso che le amministrazioni comunali avranno tutto il nostro appoggio, va detto che andranno valutati tutti i casi – ha specificato l’esponente della Giunta Fedriga -. Bisogna capire, infatti, come hanno segnalato i primi cittadini e i tecnici dei Municipi, se alcuni dei danni segnalati siano legati a “storici” interventi strutturali non realizzati nel tempo, opere peraltro già coperte da una dotazione finanziaria importante. Cercheremo di comprendere con le Direzioni competenti perché questi investimenti non sono partiti, quali siano nel caso le ragioni, e come fare perché possano essere avviati il prima possibile, a tutela della comunità e del territorio».
«L’impatto della violenta grandinata di domenica è stato notevole: parliamo di 100 millimetri di pioggia mista a grandine caduta di fatto in meno di un’ora, con allagamenti di strade, scantinati, con problemi a condomini e residenze private e ad aziende. Questo ha generato una situazione difficoltà importante alle persone e alle imprese», ha aggiunto Riccardi che si è dichiarato vicino agli amministratori comunali e ai cittadini in difficoltà.
Le zone maggiormente colpite a Tricesimo sono state quella del capoluogo, la frazione di Adorgnano e la zona “bassa”, verso Udine, con criticità rilevata lungo il rio Tresemane. I danni da gradine riguardano larga parte delle coltivazioni di mais e soia, viti e alberi da frutto, oltre alle colture degli asparagi “km zero”, gravemente compromessi. Danni alle pertinenze della storica Villa Ciceri, al cantiere della casa di riposo comunale “Nobili de Pilosio”, allo spazio del teatro comunale. I danni a Reana del Rojale hanno riguardato invece, tra gli altri, il palazzo del Municipio, lo spazio dell’archivio pubblico, la biblioteca, la scuola, il palazzetto dello sport appena rimesso a nuovo, condomini, case, box, scantinati e autorimesse, oltre alle gravissime ripercussioni sulle coltivazioni agricole.
Come si ricorderà, nella stessa serata di domenica, il governatore Massimiliano Fedriga aveva espresso tutta la solidarietà e vicinanza alle popolazioni colpite  dal nubifragio nei due Comuni a nord di Udine. «La Regione – aveva affermato in una nota – è vicina ai cittadini e alle comunità messe a dura prova dal maltempo che anche oggi ha flagellato il Friuli Venezia Giulia e in particolare Tricesimo, Reana del Rojale e le aree limitrofe. I danni causati dagli allagamenti e dalla grandine, che si sommano a quelli registrati nelle scorse settimane in altre località, sono sicuramente ingenti e al più presto avvieremo una stima per capire quali strumenti mettere in campo per dare risposte concrete e rapide ai cittadini». Nel contempo, Fedriga aveva aggiunto: «Ringrazio a nome della Regione tutti coloro che, anche a rischio della propria incolumità, si sono immediatamente attivati per prestare aiuto alle persone in difficoltà e in particole i Vigili del fuoco, le Forze dell’ordine, il personale di soccorso e gli uomini e le donne della Protezione civile».

—^—

In copertina, un’immagine della grandine che domenica pomeriggio è caduta molto abbondante a Reana del Rojale e a Tricesimo.

Hits: 157

, , , , , , , , , , , ,
Similar Posts
Latest Posts from friulivg.it

Lascia un commento