Per domani, 19 ottobre, alle 14.30, la Camera di commercio di Pordenone-Udine ha organizzato nella Sala Valduga (sede di Udine) un approfondimento per le imprese sulla transizione energetica e in particolare sulle Comunità Energetiche Rinnovabili (Cer). L’incontro è organizzato in collaborazione con Dintec, agenzia in house di Unioncamere, delle Camere di commercio e dell’Enea, punto di riferimento nel settore dell’innovazione e della sostenibilità.
Al termine dell’evento, a partire dalle ore 16, è prevista una sessione individuale con un esperto energy manager, previo appuntamento: le imprese avranno l’occasione di porre all’esperto tutte le loro domande e acquisire una maggiore conoscenza sul tema. L’esperto è disponibile in presenza al termine del convegno oppure online nei giorni successivi. Il programma del pomeriggio prevede, dopo i saluti introduttivi del segretario generale della Cciaa, Maria Lucia Pilutti, l’intervento di Antonio Romeo di Dintec (in collegamento), su caratteristiche, implicazioni ed opportunità per le imprese della transizione energetica. Di “Comunità energetiche, caratteristiche e funzionamento, dalla simulazione tecnica a possibili interventi e casi di studio per migliorare l’efficienza energetica in ottica di ottimizzazione dei consumi” parleranno poi Alessandro Vezzil e Daniele Florean, Consulenti di Dintec ed esperti di Generazione distribuita e Comunità Energetiche Rinnovabili (Soin&Co.) Degli strumenti Enea a supporto delle Cer riferirà infine Matteo Caldera, esperto Enea (in collegamento).
Per partecipare all’incontro è sufficiente registrarsi tramite il sito camerale www.pnud.camcom.it. Per prendere appuntamento con l’esperto, nel compilare il modulo di iscrizione, basta esprimere anche il proprio interesse per l’incontro one to one. Il progetto è realizzato tramite il Punto Impresa Digitale, che supporta le imprese nel processo di doppia transizione digitale ed ecologica.Per informazioni: 0432.273266 o pid@pnud.camcom.it

***

Intanto, rimane aperto fino al 23 ottobre il bando di contributi regionali rivolto alle micro-imprese della ristorazione per aiutarle a ridurre l’utilizzo della plastica. Le domande vanno presentate alla Camera di Commercio Pn-Ud per le imprese del comparto che operano sui territori di Udine e Pordenone. I contributi possono servire ad abbattere i costi per l’acquisto di materiali come cannucce, agitatori di bevande, piatti, posate, sacchetti, contenitori per il cibo d’asporto purché siano riutilizzabili o in materiali certificati ecocompatibili, come a esempio in plastica biodegradabile o altro materiale biodegradabile e compostabile; l’acquisto e l’installazione di erogatori di acqua o di altre bevande e dei soli imballaggi in vetro e in lattina per acqua minerale e altre bevande.
Il contributo è concesso per un importo pari al 65% della spesa ritenuta ammissibile e comunque per l’importo massimo di mille euro per sede operativa dell’impresa interessata all’iniziativa. L’agevolazione consiste in un contributo in conto capitale a fondo perduto. La domanda, in regola con la normativa in materia d’imposta di bollo, va presentata unicamente a mezzo posta elettronica certificata (Pec) dell’ impresa richiedente alla Pec della Cciaa territorialem cioè, per le imprese con sede destinataria dell’iniziativa nel territorio di Udine a contributi.ud@pec.pnud.camcom.it, mentre per quelle di Pordenone a contributi.pn@pec.pnud.camcom.it. Tutte le info, il bando e la modulistica sono disponibili nella sezione Contributi sul sito della Cciaa www.pnud.camcom.it e su quello della Regione Fvg.

—^—

In copertina, la sede udinese in piazza Venerio della Camera di Commercio.

Visits: 3

, , , , , , ,
Similar Posts
Latest Posts from friulivg.it

Lascia un commento