Mancava da tre estati, ma nella sua trentaduesima edizione il Festival Internazionale Udin&Jazz, organizzato da Euritmica, torna a “casa”, quella che porta il suo nome nel mondo, per arricchire nuovamente la proposta culturale del capoluogo friulano. Al motto di “Play Jazz, not War”, la rassegna prende il via oggi, 11 luglio, con un connubio tra musica e cinema. Da domani, invece, inizieranno i concerti, cuore pulsante del Festival: ogni giorno ne sono previsti due al Teatro Palamostre (alle 20 e alle 22), cui si aggiungono eventi collaterali in vari luoghi della città.

Bosso e il suo Quartetto.


Dopo il vernissage della mostra “I Colori del Jazz”, della pittrice Ivana Burello, nella Sala Carmelo Bene del Palamostre e l’aperitivo-in-jazz con il Duo Clemente-Valli alla Ghiacciaia (entrambi alle 18.30 e ad ingresso libero), alle 20 la sala Pasolini ospita il primo concerto, quello del pianista udinese Emanuele Filippi che, accompagnato dall’olandese Ben van Gelder (sassofono), porta sul palco il suo “Heart Chant” (Artesuono, 2022), disco dal carattere intimo e dalle raffinate sonorità, con sfumature derivanti dalla tradizione del jazz contemporaneo, dalla musica classica e pop: uno sguardo sui nuovi scenari jazz.

Fabrizio Bosso

(Elisa Caldana)

Il primo grande ospite della rassegna, sullo stesso palco alle 22, sarà il trombettista Fabrizio Bosso, universalmente riconosciuto come uno dei migliori trombettisti a livello internazionale, con il suo quartetto: Julian Oliver Mazzariello al piano, Jacopo Ferrazza al contrabbasso e Nicola Angelucci alla batteria, che presenta “WE4”, il suo ultimo album a continuazione del percorso di questi musicisti sul valore di fare musica insieme, che si concretizza come una rappresentazione compiuta, nel suono e nella composizione, di una condivisione totale. A presentare la serata sarà Max De Tomassi, in diretta da Udine per Radio 1 Rai, partner ufficiale, assieme a Radio 3 e Rai Fvg, della manifestazione.

Ad aprire ufficialmente il programma, oggi, sarà invece la proiezione del film, uscito nel 2022, “Gli Stati Uniti contro Billie Holiday”, di Lee Daniels, sulla vita della grande icona jazz degli anni ’40 e sulla guerra giudiziaria che le intentò il Governo federale per impedirle, dietro la facciata della battaglia contro la droga, di cantare dei diritti civili. L’appuntamento, in collaborazione con il Cec di Udine, è per le 21.30 ai Giardini Loris Fortuna di Piazza Primo Maggio; la proiezione sarà introdotta dal giornalista e critico musicale Andrea Ioime.

Biglietti e abbonamenti disponibili alla biglietteria del Teatro Palamostre di Udine, telefono 0432 506925, aperta da lunedì a sabato dalle ore 17.30, nel circuito e punti vendita Vivaticket.it. – Info e prenotazioni: tickets@euritmica.it t. 0432 1720214.

Udin&Jazz gode del patrocinio e del sostegno di: Ministero della Cultura, Regione Autonoma Friuli Venezia-Giulia – Assessorato alla Cultura, Fondazione FRIULI, PromoTurismo FVG, CCIAA di Udine e della sponsorship di Reale Mutua Assicurazioni Franz e Di Lena, Udine e della Banca di Udine.

—^—

 In copertina, il quadro che la pittrice Ivana Burello ha dedicato a Udin&Jazz.

Hits: 63

, , , , , , , ,
Latest Posts from friulivg.it

Lascia un commento