(g.l.) Il volontariato del Rojale ha pianto la scomparsa di uno dei suoi esponenti più attivi e apprezzati. Ha dato infatti l’ultimo saluto a Mario D’Agostini spentosi a 74 anni in seguito all’acutizzarsi di una malattia che l’aveva colpito sei mesi fa. Un uomo semplice di modi, friulano schietto e autentico, animato da una fede cristallina: di quelli che operano in silenzio, ma con efficacia per il bene della comunità, la quale serberà di lui un riconoscente ricordo. Conosciuto da tutti, perché ha lavorato in municipio fino alla pensione, era infatti il punto di riferimento per le persone che avessero problemi. “Nonostante le sue difficoltà fisiche, causate dalla poliomielite che lo aveva colpito da piccolo, arrivava dappertutto, perché lo voleva fermamente. Tutti, infatti, gli riconoscono di avere messo davanti a sè prima il bene della gente”, ricorda Enzo Covazzi, per molti anni amministratore comunale a Reana.


Come pure lo stesso D’Agostini che, oltre ad essere attivo appunto nel volontariato e in tutte le iniziative benefiche del Rojale, è stato per un quinquennio consigliere comunale. Ma è stato stimato per la sua disponibilità e sollecitudine anche come dipendente municipale, prima in anagrafe poi all’ufficio amministrazione generale, nel settore commercio e attività ricreative.
“Gli ultimi anni – ricorda ancora Covazzi – è stato punto di riferimento per la locale associazione di volontariato, di cui era presidente e che assieme a me aveva fondato. Molto apprezzato in questo settore, era esemplare il suo impegno pure a favore delle persone in difficoltà, fossero anziane o meno, anche per problemi economici. Infatti, era molto attivo anche attraverso il banco alimentare. Come Onlus, aveva inoltre fortemente promosso e sostenuto un viaggio di studio per 29 ragazzi, la stragrande maggioranza di Reana, a Bruxelles dove gli studenti ebbero incontri con politici europei nel corso di una visita al Parlamento”. Ma il suo impegno ha riguardato anche altre numerose attività. Sarà infatti ricordato per la organizzazione di borse lavoro, mascherate, del campeggio della Madonnina di Fusine, nonché iniziative contro la droga e l’alcolismo. Insomma, una vita molto impegnata a favore della sua gente. Proprio per questo, il Rojale ricorderà Mario D’Agostini con affetto e gratitudine.

—^—

In copertina e qui sopra Mario D’Agostini al banco alimentare, sul monte Lussari e a Lourdes.

Hits: 1154

, , , , ,
Similar Posts
Latest Posts from friulivg.it

Lascia un commento