Già di buon mattino sui cieli del Friuli si sono cominciati a vedere i primi dei duecento velivoli leggeri e ultraleggeri provenienti da molte parti d’Italia che animeranno oggi l’Air Expo Fvg, all’Aviosuperficie Avro a Rivoli di Osoppo, l’esposizione e mostra di aerei e componentistica aperta fino alle 18. Già nella serata di ieri erano arrivati nella piana della Fortezza i velivoli più significativi tra i tanti presenti alla rassegna.

Si tratta del Cessna 208 Gran Caravan, che è spinto da un motore turboelica di ben 675 Hp e trasporta fino a 9 passeggeri; è uno dei velivoli più popolari al mondo perché è diffuso nelle zone dove i trasporti di persone e merci possono avvenire prevalentemente in volo, ed è in grado di raggiungere anche le zone più disagiate in quanto le sospensioni dei carrelli sono molto resistenti e adatte anche all’atterraggio su piste in cattive condizioni. È comunque impiegato anche per viaggi brevi e spostamenti turistici.
L’altro è il King Air 260, il turboelica d’affari forse più popolare e nella versione presente all’Air Expo FVG 2023: dispone di un sistema di pressurizzazione digitale per il pilota, un avanzato sistema di accelerazione automatica, una tecnologia avionica touch screen.
La terza star del’Air Expo FVG 2023 è il Piper M600, la Rolls Royce tra i tre modelli leader dell’esposizione, con l’allestimento di lusso che inizia dalla porta d’ingresso ‘airstair’, per proseguire nella spaziosa cabina con sei posti dove a disposizione c’è la stazione di lavoro con luci di lettura individuali; gli interni, in pelle, sono rifiniti a mano. È dotato di connessione internet satellitare per i passeggeri e di alimentatore per computer portatile e si tratta dunque di un modello adatto anche ai voli d’affari.

Oggi l’Air Expò vivrà il momento di approfondimento sulle tematiche del volo incentrato sul segmento del turismo aereo rappresentato dai velivoli leggeri e ultraleggeri a partire dalle ore 12, quando è prevista la cerimonia ufficiale d’inaugurazione. Si tratta del convegno “rituale d’apertura”, presente l’assessore regionale alle Attività produttive e al Turismo, Sergio Emidio Bini, con gli interventi tra gli altri del sindaco di Osoppo, Luigino Bottoni, e del presidente della Fondazione Lualdi Aerospazio Ets, Gabriele Lualdi, che illustrerà il progetto di rete tra le aviosuperfici del Friuli Venezia Giulia e le realtà limitrofe, dalla Slovenia all’Altopiano di Asiago, per sviluppare il turismo del volo.

Faranno seguito tre momenti di approfondimento di carattere tecnico rivolti agli appassionati: sulla certificazione k1-S19, sul volume “Osoppo alata”, sul Sistema per evitare le collisioni in volo, la tecnologia di apparati degli aeromobili basati su transponder al fine di avvisare i piloti in caso di possibile o imminente collisione in volo, relatore il Tenente colonnello Luca Sartori dell’Aeronautica militare italiana, aeroporto di Aviano.
I visitatori potranno effettuare voli turistici con i velivoli e in elicottero. L’Aviosuperficie sarà aperta fino alle 18. L’ingresso è libero e si potranno raggiungere, avvicinare, visitare gli aerei in esposizione, assistiti dalle 1.700 persone mobilitate assieme agli espositori e ai volontari della Fondazione Lualdi che organizza la manifestazione.

—^—

In copertina e all’interno alcuni degli aerei da turismo presenti oggi a Rivoli di Osoppo.

Hits: 6

, , , , ,
Similar Posts
Latest Posts from friulivg.it

Lascia un commento