Tra maggio e agosto 1981 dieci ragazzi irlandesi, militanti dell’Ira e dell’Inla, persero la vita nel carcere di Long Kesh, vicino a Belfast, conducendo un lungo sciopero della fame allo scopo di vedersi riconosciuto dal governo britannico lo status di prigionieri politici. Il primo a morire, il 5 maggio di quarant’anni fa, fu Bobby Sands, che guidò quella protesta ed ancora oggi è ricordato in tutto il mondo come un simbolo della lotta per la libertà e della resistenza dei popoli contro l’oppressione nazionale e sociale.
Quarant’anni dopo quei fatti, che segnarono in maniera indelebile la storia delle sei contee dell’Irlanda del Nord, dando nuova tragica visibilità alla questione irlandese, Radio Onde Furlane ha deciso di ricordare quelle vicende e i loro protagonisti con uno specifico progetto radiofonico dal titolo “Al jevâsi de lune”.
L’iniziativa – inaugurata lo scorso 28 febbraio con uno speciale curato da Carli Pup in cui si ricordavano le radici del conflitto e le vicende che culminarono con quegli scioperi della fame e proseguita con la successiva lettura, dal 1° al 17 marzo, della versione in friulano del celebre Diario scritto clandestinamente da Bobby Sands nei primi giorni della protesta – ricomincia domani 5 maggio, proprio in occasione del quarantennale della morte del militante repubblicano, con una serie di trasmissioni dedicate a ciascuno dei dieci protagonisti dello sciopero della fame condotto all’interno dei famigerati H Blocks del carcere nordirlandese.
Dopo il primo appuntamento in cui la personalità di Sands verrà ricordata anche con l’ascolto di canzoni e di altri documenti sonoro che lo riguardano, la serie di “Al jevâsi de lune” continua con il medesimo formato anche per i suoi nove compagni. Il programma degli appuntamenti radiofonici si svilupperà tenendo conto del quarantesimo anniversario della morte di ciascuno di essi: si parlerà di di Francis Hughes nella giornata di mercoledì 12 maggio, di Raymond McCreesh e di Patsy O’Hara il successivo venerdì 21 maggio, di Joe McDonnell giovedì 8 luglio, di Martin Hurson martedì 13 luglio, di Kevin Lynch domenica 1° agosto, di Kieran Doherty lunedì 2 agosto, di Thomas McElwee domenica 8 agosto e, infine, di Micky Devine venerdì 20 agosto.
Ogni appuntamento verrà proposto tre volte nell’arco della medesima giornata, alle 8.15, alle 14.40 e alle 18.10, subito dopo ciascuna delle tre edizioni del Gjornâl Radio. Le puntate di “Al jevâsi de lune” previste la domenica (quelle dedicate rispettivamente a Kevin Lynch e a Thomas McElwee) saranno invece programmate alle 8.00, alle 13.30 e alle 17.30.
“Al jevâsi de lune” sarà proposto sulle frequenze di Radio Onde Furlane – i 90 Mhz in gran parte del Friuli e i 90.200 Mhz in Carnia – e sarà diffuso in tutto il mondo in streaming (www.ondefurlane.it/player e www.radioondefurlane.eu). Il tutto potrà essere ascoltato anche su tablet, smartphone, iPad e iPod attraverso la App, che permette a chiunque e dovunque di ascoltare la “radio libare dai furlans”. Tutti gli episodi saranno altresì disponibili in podcast nei canali Spreaker e Spotify dell’emittente.

—^—

In copertina, Bobby Sands che guidò quella protesta ed ancora oggi è ricordato in tutto il mondo come un simbolo della lotta per la libertà. 

Hits: 82

, , , , , , , ,
Similar Posts
Latest Posts from friulivg.it

Lascia un commento