Un evento ibrido, in presenza “fisica”, ma anche in streaming online sul canale YouTube della Camera di Commercio UP!Economia e nel metaverso. È organizzato da Confcommercio Federmoda e Camera di Commercio Pn-Ud per stamane 24 ottobre, alle 11, nella Sala Valduga della sede camerale di Udine. L’intento è presentare le opportunità offerte dalla nuova dimensione del metaverso per i negozi e tutto il comparto moda, grazie all’intervento di esperti nazionali che si alterneranno tanto al microfono della Sala Valduga quanto a quello virtuale nella “nuova dimensione”. La partecipazione è gratuita: basta pre-registrarsi sul sito www.pnud.camcom.it, dove è possibile scegliere fin d’ora se farlo in presenza oppure seguendo lo streaming.
Dopo l’apertura lavori con il presidente Confcommercio Fvg e Cciaa Pn-Ud Giovanni Da Pozzo, con Alessandro Tollon, presidente Federazione Moda Italia Fvg – Confcommercio e l’assessore regionale alle attività produttive Sergio Emidio Bini, interverranno Giulio Felloni, presidente nazionale Federazione Moda Italia – Confcommercio, Valentina Fradegrada, influencer e imprenditrice, e Marco Camisani Calzolari, professore di comunicazione digitale e divulgatore scientifico, i cui interventi alla trasmissione Striscia la Notizia sono molto noti e apprezzati dal grande pubblico. Con loro ci sarà Carles Ribot Cabrer, direttore creativo e produttore digitale virtual designer, che “apparirà”, in forma di avatar, in diretta dal metaverso. Ribot Cabrer ospiterà nello spazio virtuale – allestito appositamente per l’appuntamento udinese – alcuni ospiti, esperti che hanno già messo in atto soluzioni originali in questa nuova dimensione per alcuni dei più conosciuti brand di moda. Al termine dell’incontro, nella sala polifuzionale sarà predisposta una postazione che permetterà di fare alcune dimostrazioni pratiche del funzionamento del metaverso, a disposizione degli imprenditori e di tutti i curiosi.

Premio Impresa Ambiente:
domande fino a dicembre

Giunge alla decima edizione il Premio Impresa Ambiente, il più importante riconoscimento italiano per le imprese che si distinguono nell’adozione di strategie, prodotti, servizi, partneriati e sistemi gestionali che promuovono la sostenibilità ambientale, economica e sociale nell’ottica del raggiungimento degli obiettivi dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite. Aperte il 17 ottobre, le iscrizioni saranno possibili fino al 17 dicembre (alle ore 24). Potranno partecipare tutte le aziende e gli enti pubblici e privati che hanno dato un importante contributo innovativo, in ottica di sostenibilità, effettuando l’iscrizione tramite il sito dedicato al Premio www.premioimpresambiente.it. Requisito fondamentale per partecipare al Premio è l’essere regolarmente iscritti alla Camera di Commercio del proprio territorio di riferimento. La partecipazione al Premio Impresa Ambiente X Edizione non comporta alcun costo di partecipazione per chi intenderà iscriversi. Il Premio Impresa Ambiente prevede, per la X edizione, quattro categorie in cui poter concorrere e due premi speciali. Le categorie si suddividono in:
– Miglior gestione per lo sviluppo sostenibile, che prevede l’integrazione nella mission aziendale e nei processi decisionali aziendali degli aspetti ambientali, economici ed etici dello sviluppo sostenibile; la categoria prenderà in considerazione in modo distinto, micro e piccole imprese, medie e grandi imprese;
– Miglior prodotto o servizio per lo sviluppo sostenibile, che prende in considerazione il grado di innovazione ed impatto ambientale di un prodotto o servizio rispetto alla capacità dello stesso di rispondere alle nuove esigenze dei consumatori e di migliorarne la qualità della vita;
– Miglior processo/tecnologia per lo sviluppo sostenibile, che prende in considerazione il miglioramento delle performance ambientali introdotte da una nuova tecnologia con particolare focus sulle sue ricadute in fatto di sostenibilità ambientale (risparmio energetico e dei materiali, passaggio dalle risorse non rinnovabili a quelle rinnovabili, non utilizzo di sostanze pericolose, riduzioni di emissioni di CO2 in atmosfera);
– Miglior cooperazione per lo sviluppo sostenibile, che valuta la cooperazione e la partnership tra più realtà imprenditoriali, ma anche di enti pubblici e privati in questo caso, sull’effettivo contributo allo sviluppo sostenibile in progetti dedicati a Paesi in via di sviluppo o a Paesi con economia in transizione.
Due premi speciali andranno a imprese, regolarmente iscritte nelle quattro categorie del premio, ma con caratteristiche particolari:
– Premio Giovane Imprenditore che sarà assegnato a titolari o dirigenti d’impresa under 40 distintisi per spiccate capacità imprenditoriali, innovazione, attività di ricerca dedicate allo sviluppo ecosostenibile;
– Premio Start-up Innovativa riservato alle imprese qualificate come start up innovative ai sensi dell’art. 25 c. 2 del DL 18 ottobre 2012 n. 179 “Ulteriori misure urgenti per la crescita del Paese” che si siano distinte per progetti particolarmente innovativi e di ricerca dedicati allo sviluppo sostenibile.

L’avvio di un’impresa:
un corso dal 3 novembre

Fornire strumenti e conoscenze per verificare le proprie attitudini imprenditoriali, analizzare l’idea imprenditoriale, identificare l’ambiente competitivo, nonché valutare la forma giuridica e la fattibilità economica e finanziaria dell’avvio di un’impresa. È il nuovo corso, a partecipazione gratuita, proposto dalla Camera di Commercio Pordenone-Udine e rivolto a chi sta valutando l’opportunità di mettersi in proprio. Le lezioni offrono infatti un approfondimento sull’idea imprenditoriale, il business e le problematiche da affrontare nella fase di avvio di una nuova impresa. Il corso è rivolto a tutti gli aspiranti imprenditori. occupati e disoccupati. Tra i contenuti, saranno affrontati gli aspetti giuridici, gli eventuali titoli di abilitazione, l’iter burocratico nonché l’importante preparazione del business plan, che permetterà di approfondire anche gli aspetti economico-finanziari connessi all’attività di impresa e il non meno fondamentale tema dell’accesso al credito.
Il corso parte giovedì 3 novembre e le iscrizioni sono al via. Le lezioni (20 ore in tutto) continueranno poi il 7, 17, 24 novembre e 1° dicembre. Orario degli incontri è dalle 140 alle 18 e la modalità di partecipazione è mista, in presenza e online. La partecipazione è riservata a chi si iscriverà entro le ore 12 del 28 ottobre tramite il modulo presente online sul sito camerale www.pnud.camcom.it in corrispondenza della pagina dedicata al corso (sezione corsi finanziati).mPer informazioni, è possibile contattare Daniela Morgante, 0432.273218 e daniela.morgante@pnud.camcom.it

L’apprendistato “duale”:
un bando di contributi

Una forma di apprendistato, quello “duale”, ancora poco sviluppata in Italia, ma che sta prendendo sempre più piede come importante strumento di transizione scuola-lavoro. La Camera di Commercio Pordenone-Udine, per stimolare le imprese, soprattutto quelle più piccole, ad attivare questo tipo di contratti – che, lo si ricorda, sono un investimento nella formazione e nell’acquisizione del titolo di studio per lo studente che viene contrattualizzato –, ha dato avvio a un bando di contributi per le piccole e micro imprese dei due territori. Il plafond totale è di circa 50 mila euro, distribuiti poi tramite “voucher” a fondo perduto che, per ciascuna domanda (e dunque ciascuna impresa), saranno pari a 800 euro, con l’obiettivo di abbattere le spese ( attrezzature messe a disposizione, spazi, gestione attività di accoglienza e formazione interna…) sostenute dall’azienda stessa per l’attivazione e la gestione dell’apprendistato duale. Il bando è praticamente a burocrazia zero: basta compilare il modulo presente nell’apposita sezione di contributi del sito camerale www.pnud.camcom.it e inviarla allegando i documenti relativi all’attivazione dell’apprendistato.
Bisogna però fare in fretta, perché il bando si chiude con il 31 ottobre e il contratto deve essere formalizzato entro quella data per poter ottenere il sostegno Cciaa. II percorso di formazione in apprendistato “duale” dovrà riferirsi all’anno scolastico 2022-2023. La domanda di contributo è in bollo, va firmata digitalmente e esclusivamente inoltrata all’indirizzo Pec iter@pec.pnud.camcom.it, indicando nell’oggetto “Domanda di concessione voucher per un Contratto di Apprendistato Duale”. Per tutte le altre informazioni c’è tutto sul sito della Camera di Commercio, ente che nelle scorse settimane ha coinvolto le associazioni di categoria, assieme ad Anpal Fvg ed EffePi Fvg (https://effepi.fvg.it/), a disposizione di categorie e imprese per tutto il supporto necessario alla promozione e all’attivazione dei contratti di apprendistato e più in generale, con concretezza, di incontro tra mondo della scuola e dell’impresa.

 

Hits: 68

, , , , , ,
Similar Posts
Latest Posts from friulivg.it

Lascia un commento