Intervista al Senatore Mario Pittoni (LEGA),

Il Comune di Udine, legato a Saf, è al corrente che il servizio con guardie giurate per il controllo di biglietti e sicurezza sui mezzi pubblici cittadini è cessato lo scorso 28 febbraio?

E se sì, è informato che in un momento di aumento esponenziale delle criticità legate all’ordine pubblico nel settore, il Friuli-Venezia Giulia è l’unica realtà in Nord Italia ad aver legiferato per consentire l’utilizzo di semplici portieri, al posto delle guardie giurate, per i controlli sui bus?

Se lo chiede il sen. Mario Pittoni, già consigliere della Lega a palazzo D’Aronco, candidato anche al prossimo consiglio comunale di Udine nella squadra di Pietro Fontanini.

Sulla questione Pittoni annuncia un’interrogazione a risposta scritta.

<<Sui bus cittadini – spiega – era frequente l’intervento di personale specializzato per situazioni a rischio o di difficile gestione, soprattutto con stranieri privi di documenti e poca voglia di collaborare, a volte sfociate in vere e proprie aggressioni.

La guardia giurata, figura incaricata di pubblico servizio, contribuiva a garantire la sicurezza a bordo: assurdo disfarsene! >>

Ma con la nuova legge – denuncia Pittoni – a febbraio Saf ha potuto indire una gara d’appalto per il servizio di controllo dei titoli di viaggio, che consente l’utilizzo dei più “economici” portieri al posto delle guardie giurate.

Nessun criterio di esperienza è stato inserito nella documentazione di gara in merito a servizi analoghi.

<<Il che vuol dire – conclude Pittoni – che chiunque poteva partecipare e vincere senza avere alba di questa tipologia di servizio.>>

<N.d.R.  Ci limitiamo a constatare i fatti: 

Lasciamo ai lettori trarre le considerazioni su questo caso… >

BUS IN STAZIONE A UDINE.

Latest Posts from friulivg.it

Lascia un commento