Si riuniscono a Palmanova i rappresentanti delle quasi 600 cooperative che, in Friuli Venezia Giulia, aderiscono a Confcooperative, la principale organizzazione di rappresentanza delle imprese cooperative in Italia, di cui quest’anno ricorre il centenario. Un gruppo di imprese regionale che produce 1 miliardo di euro di fatturato, con 128 mila soci e 15.758 occupati (per l’87 per cento a tempo indeterminato): 1 abitante ogni 8 è socio di una cooperativa aderente a Confcooperative Fvg.
Il focus del programma dell’appuntamento – che si terrà domani 21 giugno al Meeting Point San Marco di Palmanova (via Scamozzi 5) a partire dalle 11 – avrà per tema: “La riforma della disciplina delle crisi nelle imprese cooperative”, con gli interventi di Tonj Della Vecchia (del Servizio Legislativo di Confcooperative nazionale); Laura Iacone (del Ministero dello Sviluppo economico); Dino Fabris (di Confcooperative Fvg); Michele Penta (dell’Osservatorio regionale antimafia), introdotti da Giuseppe Graffi Brunoro, presidente di Confcooperative Fvg. Le conclusioni saranno tratte dall’assessore regionale alle Attività produttive e turismo, Sergio Emidio Bini.

«È fondamentale affrontare con efficacia e strumenti adeguati l’emergere di situazione di crisi nelle aziende regionali – è la preoccupazione che evidenzia Graffi Brunoroperché un intervento tempestivo può consentire di salvare centinaia di posti di lavoro. Per fare questo – aggiunge il presidente – il mondo cooperativo in particolare esige che ne venga riconosciuta sempre di più la specificità, sia come possibile soluzione a situazioni di crisi, sia sotto il profilo strettamente economico e gestionale, allorché i parametri che entrano in gioco, sovente, penalizzano la misurazione del grado di affidabilità e sostenibilità delle imprese cooperative. Un “vulnus” del tutto ingiustificato e che rischia di azzoppare, per così dire, le potenzialità di tante imprese regionali che contribuscono significativamente alla crescita occupazionale, come i dati di questi anni dimostrano».

L’assemblea offrirà anche l’occasione per la consegna, ai partecipanti, del volume fotografico curato dall’Ansa in collaborazione con Confcooperative (in occasione del suo centesimo compleanno) per raccontare la storia dell’organizzazione e dello sviluppo del movimento cooperativo italiano. Nel libro di 140 pagine corredato da foto di grande pregio provenienti dagli archivi delle cooperative italiane, trovano posto 4 cooperative del Friuli Venezia Giulia. La Secab di Paluzza, che guadagna la copertina del volume, con una foto del 1913 rappresentante l’inaugurazione della centrale idroelettrica del Fontanone; la Cooperativa di consumo di Premariacco, la Cantina Viticoltori La Delizia di Casarsa e l’Immaginario Scientifico di Trieste.

—^—

In copertina, il presidente di Confcooperative Fvg Graffi Brunoro.

 

 

, , , , , , , , , , , , , ,
Similar Posts
Latest Posts from friulivg.it

Lascia un commento