A Grado la giunta Raugna in questo momento si trova davanti una necessità: garantire -come informa una nota municipale – il servizio di asilo nido comunale. “Il servizio infatti deve sopperire a un maggiore onere per due educatrici e da questa necessità è sorta una riflessione dell’amministrazione su dove trovare le risorse disponibili. Una scelta non facile che ha trovato una prima risposta grazie alla disponibilità del vicesindaco e assessore al Turismo Matteo Polo”.
“Dovendo trovare nuove risorse per sostenere il servizio di asilo nido, ho messo a disposizione della ragioneria – dichiara il vicesindaco – tutto o parte del budget attualmente destinato alla Pro Loco per la manifestazione Mare Nostrum. È una scelta sofferta che ho preso col cuore in mano, perché nessuno più di me ha creduto e ha difeso questo progetto, ma tra una manifestazione ed il nostro Nido non ho avuto alcun dubbio”.
Che fine farà, allora, Mare Nostrum? “Se nei prossimi giorni – spiega Polo – la ragioneria riuscirà nelle pieghe del bilancio a trovare ulteriori risorse tali da garantire un Mare Nostrum in forma ridotta, convocherò le associazioni locali e decideremo assieme se con l’impegno di tutti e con spirito di comunità siamo nelle condizioni di mettere in scena le nostre tradizioni e la nostra storia. A volte da un problema può nascere un’opportunità e io sono già al lavoro con questo spirito”.

L’assessore Matteo Polo.

—^—

In copertina, il municipio di Grado.

, , , , ,
Similar Posts
Latest Posts from friulivg.it

Lascia un commento