Trasferta a Parigi per il presidente di Efasce – Pordenonesi nel mondo, Gino Gregoris, e la vicepresidente Luisa Forte: nella capitale transalpina hanno incontrato i giovani corregionali che dal Friuli occidentale sono partiti nel corso degli ultimi anni per cogliere opportunità di vita e professionali nella Ville Lumière e nel resto della Francia. Tra chi già conosceva l’Ente e chi lo ha “scoperto” in questa occasione, i partecipanti all’incontro hanno assicurato la disponibilità a prossime collaborazioni, nonché a fare da punto di riferimento per coloro che prossimamente vogliano partire dal Friuli Venezia Giulia per fare esperienza di studio o lavoro in Francia.


“Abbiamo trovato – sottolineano Gregoris e Forte – un gruppo di giovani entusiasti, contenti di avere avuto la possibilità di conoscersi ed entrati subito in sintonia tra di loro. Sono molto interessati a tenere vivi i rapporti con la propria terra d’origine anche attraverso il mantenimento della lingua italiana, parlata ai figli anche nei casi in cui il compagno di vita non è italiano. Un incontro semplice, in ambiente familiare visto che siamo stati ospitati nel calore della casa di Luca Pascotto che ha generosamente offerto la location. C’è stato un bel dialogo e un intenso scambio di esperienze e di idee per possibili sviluppi dell’attività Efasce in Francia”. Non è mancato un momento conviviale in un locale parigino.
Davvero varie le storie dei corregionali di Francia, a partire dal padrone di casa, il pordenonese Luca Pascotto, appunto, responsabile della sicurezza stradale alla Federazione Internazionale dell’Automobile, che vive a Parigi con le moglie Sylvie, anche lei pordenonese, e il figlio Thibault. Risiede invece a Nizza, dopo oltre 13 anni ai Royal Botanic Gardens di Londra, la botanica Elisa Biondi, originaria di Azzano Decimo. Proprio Pascotto e la Biondi sono stati individuati dal gruppo come referenti per tenere i contatti con Efasce.
Presenti alla riunione anche Marco Bomben, fisico e professore associato all’Université de Paris originario di Pordenone, assieme alla compagna Simonetta; Valeria Anzolin, originaria di Roveredo in Piano, esperta in fotografia ed effetti speciali video; Maddalena Maniago, originaria di Valvasone Arzene, che lavora come assistente per un teatro della capitale, tutti residenti a Parigi. Vive invece a Poitiers Catherine Maniago, con famiglia originaria di Arzene, già cancelliera di tribunale nella Ville Lumière. In collegamento video Arianna Cantarutti, sempre parigina, originaria di Spilimbergo, che lavora nel settore informatico.
Assenti per impegni personali e professionali alcuni altri corregionali già in contatto con l’Ente: i “parigini” Luca Nardo e Federica Coran, originari di Prata di Pordenone, rispettivamente Project Manager nel settore Pet food ed esperta di comunicazione web nel settore car pooling; Elena Sist, originaria di Cordenons che lavora a Parigi nel settore alberghiero; Patrizia Felici Bisson presidente dell’Associazione France-Friûl insegnante in pensione originaria di Meduno e Nerina Mogentale in Profizi, presidente del Segretariato Efasce della regione Provenza Alpi Costa Azzurra, originaria di Barco di Pravisdomini.

—^—

In copertina e all’interno due immagini degli incontri di Gino Gregoris e Luisa Forte con i conterranei a Parigi.

 

Hits: 38

, , , ,
Similar Posts
Latest Posts from friulivg.it