Grado aiuta le famiglie in difficoltà a causa di Coronavirus. L’amministrazione comunale si è, infatti, impegnata a sostenere la promozione del benessere dei propri concittadini attraverso azioni di prevenzione delle condizioni di fragilità e di disagio causate dall’emergenza pandemica. Oltre agli interventi già adottati in collaborazione con Protezione civile, Cri e Caritas, la giunta guidata dal sindaco Dario Raugna ha istituito a bilancio, come informa una nota, un fondo sociale ed ha approvato con delibera una prima serie di aiuti per un totale di 220 mila euro.

Dario Raugna

Le prime linee di intervento per le famiglie sono cinque:

1) Integrazione Carta famiglia rivolta ai nuclei con possesso di carta famiglia alla data del 1ottobre 2020, con Isee fino ad Euro 15.000.

2) Sostegno a situazioni di morosità per gli affitti nel periodo del lockdown (marzo-maggio). L’intervento afferisce ad aiuto fino a tre morosità (sia che si tratti di affitto privato che locazione in alloggi di edilizia popolare) fino a un valore massimo di 1.500 euro complessivi da riconoscersi al proprietario dell’immobile che si dovrà impegnare però a non effettuare un eventuale sfratto per i successivi 12 mesi. I beneficiari del fondo saranno i nuclei familiari che hanno avuto una riduzione del reddito a causa dell’emergenza Covid-19 almeno del 30% attraverso il confronto tra Isee ordinario/corrente e Isee 2019 e che inoltre non hanno ricevuto altri aiuti pubblici per la medesima finalità.

3) Sostegno a situazioni di incapienza nel pagamento delle utenze nel periodo del lockdown (marzo maggio) fino ad una spesa massima di 800 euro, rivolto a soggetti in difficoltà Isee ordinario/corrente fino a 12.000 euro e aventi un patrimonio disponibile nel mese precedente la domanda inferiore a 5.000 euro. I richiedenti non devono avere avuto altri aiuti pubblici per le medesime finalità nel periodo del lockdown.

4) Aiuti alle famiglie per la frequentazione di centri estivi, non già sostenute da altra agevolazione legata all’emergenza da covid-19 per la stessa tipologia di servizio (a titolo esemplificativo il Bonus babysitting, contributo regionale centri estivi). Il contributo consiste in 50 euro a settimana per ciascun bambino. Rivolto a soggetti in difficoltà in possesso di Carta famiglia, Isee fino ad Euro 15.000,00, patrimonio disponibile nel mese precedente inferiore a 5.000 euro.

5) Contributi alle famiglie per l’iscrizione dei figli a attività e corsi sportivi organizzati da associazioni e società sportive dilettantistiche, per l’a.s.2020/21 rivolti a famiglie con figli dai 6 ai 17 anni, in possesso di Carta famiglia con Isee fino ad Euro 15.000 e patrimonio disponibile al mese precedente la domanda inferiore ad Euro 5.000,00. Il contributo consiste in un voucher del valore di 200 euro per i nuclei famigliari fino a 2 figli. Nel caso il nucleo familiare sia costituito da tre figli e oltre, il valore del voucher sarà aumentato a 350 euro.

Per informazioni rivolgersi sul servizio Socio Assistenziale del Comune ai numeri 0431/896420-413-414 da lunedì a venerdì dalle ore 9.30 alle ore 12.00 o via mail all’indirizzo servizi.sociali@comunegrado.it

—^—

In copertina, il municipio di Grado.

 

Hits: 169

, , , , , ,
Similar Posts
Latest Posts from friulivg.it

Lascia un commento