Dopo le cerimonie ufficiali di ieri, momenti conclusivi oggi per il 42° Incontro dei corregionali all’Estero dell’Efasce, a Caneva, cittadina che in questo fine settimana è diventata punto di riferimento per coloro che sono partiti dalle terre tra i fiumi Livenza e Tagliamento in cerca di una nuova vita, senza però dimenticare il proprio legame con la terra d’origine. Un legame forte – come abbiamo sottolineato nell’ampio servizio di ieri –  in chi è emigrato in prima persona come anche in chi discende da coloro che compirono i viaggi verso tutti i continenti e che magari tornano proprio per rinsaldare le proprie radici friulane.
Il programma odierno prevede alle 9.30 il ritrovo dinanzi al monumento ai Caduti di Caneva, per i saluti e la deposizione di una corona. Si formerà il corteo accompagnato dalla Banda “Amici della Musica” di Tamai per raggiungere la chiesa di San Tomaso apostolo, dove la santa Messa sarà celebrata dal vescovo emerito di Concordia-Pordenone, monsignor Ovidio Poletto. Alle 12.30 si raggiungerà il Castello per il pranzo comunitario su prenotazione curato dalla Pro Loco Castello Caneva (funzioneranno delle navette per salire e scendere dal colle).
Infine, domani, lunedì, dopo due settimane in visita a vari centri regionali, gli ospiti vivranno il momento conclusivo del loro tour dalle 18.30 a Palazzo Montereale Mantica, in corso Vittorio Emanuele II, a Pordenone nella cerimonia patrocinata dalla Camera di Commercio di Pordenone e Udine. Il giorno dopo le partenze verso i luoghi d’origine (Argentina, Uruguay, Brasile, Stati Uniti, Canada e Romania).
Ricordiamo che la delegazione venerdì sera era stata accolta in Consiglio comunale a Pordenone con il vicesindaco Eligio Grizzo e l’assessore regionale alla Cultura Tiziana Gibelli.

—^—

In copertina e qui sopra l’incontro nel municipio di Pordenone degli emigranti con l’assessore regionale Gibelli e il vicesindaco Grizzo.

Hits: 25

, , , , , , , , , , , , , , , , ,
Similar Posts
Latest Posts from friulivg.it

Lascia un commento